Ne sono convinto, il “mestiere” del genitore è quello più difficile. Quando credi di aver imparato qualcosa ti rendi conto che non funziona allo stesso modo con i diversi figli. Quando pensi di aver agito nel modo giusto ti rendi conto che non era quello che volevi fare. Quando provi frustrazione ti rendi conto della tua impotenza. Quando credi di essere fondamentale per i tuoi figli ti rendi conto di dover ringraziare loro per essere venuti al mondo. E’ proprio per questo che è anche una delle esperienze più importanti della nostra vita.

E’ grazie alla genitorialità che possiamo:

  • imparare a prenderci cura di qualcuno senza essere asfissianti
  • capire il valore del tempo per sé
  • superare le proprie paure e credere nella capacità di farcela degli altri
  • vivere la vita con leggerezza e curiosità
  • sperare nel futuro
  • credere che una parte di noi continuerà a vivere nel tempo.

Una presenza non ingombrante

Diventare genitori 2.0, è un modo per indicare una genitorialità volta ad accompagnare i nostri figli nel trovare il loro posto nel mondo e realizzare il proprio progetto di vita.

L’infanzia prima e l’adolescenza poi, sono i momenti in cui i nostri ragazzi si formano e in cui la nostra presenza, sicura e non invadente, è determinante. Dopo una certa età, tuttavia, il nostro contributo alla loro crescita diventa sempre più marginale fino a scomparire del tutto.

Rivolgersi ad un esperto

E’ quando capiamo che i nostri sforzi non bastano più o quando i nostri figli sentono il bisogno di guardare altrove, che può essere utile dare loro l’opportunità di guardarsi dentro, di conoscersi e perché no di sperimentarsi.

In questi casi può essere utile per i nostri ragazzi avviare un percorso di crescita personale finalizzato ad aumentare la consapevolezza di sé, così da acquisire maggiore sicurezza, sviluppare resilienza, chiarire i propri desideri, costruire relazioni sane ed autentiche.

Vorresti confrontarti sulle gioie e i dolori della genitorialità? Pensi che tuo figlio/a abbia bisogno di qualcuno che lo aiuti a chiarire cosa accade dentro di sè? Bene, allora ti invito a contattarmi senza impegno per diventare il genitore che vorresti essere.